AI SETTE NANI

Albergo Ristorante

lonelyLo staff dell'albergo Ristorante Ai Sette Nani di Prato Carnico è lieta di informare che la Val Pesarina è indicata nella Guida Turistica Lonely Planet del Friuli Venezia Giulia - di recente pubblicata - come una meta imperdibile di chi visita la Carnia.

Nella parte dedicata alla Val Pesarina, l'autore della guida, Luigi Farrauto, scrive:

 

Prato Carnico, nella Val Pesarina, è il gioiello delle Alpi Carniche. È composto da dieci frazioni sorte attorno al torrente Pesarina, tutte minuscole. Un tempo questa era terra di anarchici, che ruotavano attorno alla Casa del Popolo: oggi resta poco di quel periodo, ma i borghi di montagna che incontrerete nella zona vi sorprenderanno. Arrivando da Tolmezzo attraverserete Osais , una decina di case di pietra e una chiesa, che spicca col suo campanile in stile austriaco, e poi Pesariis , meno scenografico di Osais ma dotato di una tradizione di orologeria che l’ha reso unico in Italia. Le cime dolomitiche attorno a Prato Carnico superano i 2000 m: il più alto della Val Pesarina è il Monte Clap Grande (2487 m).

 

PESARIIS: IL PAESE DEGLI OROLOGI Visitare questo borgo è come trovare una banconota nella giacca dell’inverno passato: una sorpresa che arricchisce. Come tanti paesini del Friuli Venezia Giulia, Pesariis ha fondato la sua tradizione su una peculiarità del territorio: qui si fabbricano orologi da almeno quattro secoli. Già dal 1600 infatti gli artigiani locali fabbricavano un tipo di orologio da parete in ferro battuto; nel 1725 nella piccola frazione di Prato Carnico venne fondato lo stabilimento dei Solari, che si specializzò nella produzione di orologi da torre. Da principio erano beni di lusso, e pertanto commissionati solo dai nobili della zona; poi i costi di produzione si abbassarono e in poco tempo l’intero paese si trovò coinvolto nella loro fabbricazione, o nell’indotto dell’attività, che ha reso Pesariis uno dei punti di riferimento per l’orologeria italiana. Arrivandoci durante un viaggio in Carnia di primo acchito apparirà come uno dei tanti – splendidi – borghi di montagna. La sorpresa arriva però quando si passeggia per le strade: da una decina d’anni la cittadina ha deciso di valorizzare la propria tradizione, avviando un progetto che ha previsto l’installazione di orologi pubblici di ogni tipo lungo le vie del borgo, come a rappresentare l’evoluzione delle tecniche di orologeria e degli strumenti di misurazione del tempo. Accanto a ogni orologio c’è la descrizione della sua storia e del suo funzionamento: a voi il piacere di scoprirli. Pesariis è a nostro avviso una destinazione imperdibile in Friuli Venezia Giulia, non solo per le opere esposte (all’epoca delle nostre ricerche per le strade c’erano 14 grandi orologi, tutti funzionanti), ma per la curiosità che innescano: quel desiderio di saperne di più che solo le destinazioni speciali sanno suscitare.

La guida è disponibile nelle migliori librerie e sui principali siti internet di vendita di libri.Vi aspettiamo!

Aggiungi commento